L'Habitat che si sviluppa nel Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli è per lo più composto da zone umide palustri e  boschi Mesoigrofili, cioè  boschi che si sviluppano in zone umide (lame) in alternanza a zone "asciutte" (Tomboli). Questa caratteristica ha fatto in modo che piante come pioppoontanofrassinoleccio, quercia (farnia e roverella) e pino, (pino domestico e pino marittimo) bene si adattassero al luogo. Inoltre nelle aree palustri è presente una flora rara (drosereperiplocheosmundaibisco rosa). La spiaggia invece è caratterizzata da endemismi come la "Verga d'oro delle spiagge", "Elicriso", "Soldanella " che insistono su un sistema dunale tra i meglio conservati del Paese. La zona retrodunale invece vanta piante come il Ginepro Coccolone, Cisto, Corbezzolo, Ilatro, Lentisco. La fauna annovera una ricca varietà di uccelli, tra i quali: il germano reale, gli ardeidi (l'airone cenerino, l'airone bianco maggiore e la garzetta), i trampolieri, i gabbiani, le anatre e i cormorani. Sono presenti anche la poiana, il cavaliere d'Italia, il gruccione e le gallinelle. Nel bosco è facile incontrare la specie del picchio verde e rosso. La spiaggia è zona di nidificazione del fratino. Notevole la presenza di anfibi e rettili, tra cui la vipera. Sono presenti un po' tutti i pesci d'acqua dolce tipici delle pianure italiane (carpalucciotinca...), oltreché i pesci che risalgono i fiumi dal mare come l'anguilla e il cefalo. Questi ultimi entrano anche nel Lago di Massaciuccoli. È importante citare la presenza del gambero rosso della Louisiana, detto anche gambero killer, diffusosi dal lago alla palude e successivamente a tutti gli ambienti umidi, non soltanto quelli limitrofi al parco. Nel Parco vivono anche diversi mammiferi di media e piccola taglia, tra i quali il daino, il cinghiale, il coniglio selvatico e la volpe rossa. Da alcuni anni è accertata la presenza del lupo.

 

 

 


CONTATTI:

TELEFONO/WHATSAPP: +39 392 164 6363

EMAIL: info@verdesalmastro.it

SEGUICI su FACEBOOK e INSTAGRAM